Fiom, ritardo Alfa peserà su Polo Lusso

'Contraccolpi anche per componentistica gruppo e indotto'

(ANSA) - TORINO, 26 GEN - Il Polo del Lusso di Torino rischia "seri contraccolpi dal possibile rinvio del lancio di modelli Alfa Romeo, che Fca potrebbe annunciare domani". Lo afferma Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese.
    "Per Mirafiori - sostiene Bellono - il secondo modello da affiancare al suv Levante è la condizione per il rientro nel 2018 di tutti i lavoratori dalla cassa integrazione. Il ritardo della Giulia incide su Torino anche perché ci sono altre realtà Fca, come Teksid e Marelli, interessate alla sua produzione e perché c'è una parte dell'indotto che lavora per Cassino. Siamo preoccupati anche per Grugliasco perché Ghibli e Quattroporte non sono sufficienti". Bellono ricorda che "il Polo del lusso è stato al centro della strategia Fca per Torino, ma in questi ultimi anni il numero dei lavoratori di Grugliasco e delle Carrozzerie di Mirafiori è sceso da 7.000 a 6.000, con pensionamenti, dimissioni e spostamenti in altre fabbriche del gruppo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who