Bcc Roma:richiesta fusione Capranica

Rafforzamento in provincia Viterbo dopo operazione con Padovana

(ANSA) - ROMA, 25 GEN - La Banca di Credito Cooperativo di Roma, primo istituto del settore in Italia, ha avviato presso la Banca d'Italia la richiesta di autorizzazione per la fusione per incorporazione di Banca di Capranica Credito Cooperativo, situata nella provincia di Viterbo. Lo si legge in una nota secondo cui compresa la recente acquisizione di Banca Padovana di Credito Cooperativo, salirebbe a 20 il numero delle banche di Credito Cooperativo che in 60 anni di operatività sono confluite nella BCC di Roma, di cui 16 a seguito di operazioni di fusione per incorporazione. La realtà che verrebbe incorporata conta ad oggi 35 dipendenti, 1.375 soci, un patrimonio aziendale di 7,2 milioni di euro e ha chiuso il 2014 con un utile di circa 890mila euro. La provincia di Viterbo, dove Bcc di Roma è già presente con 12 agenzie e due sportelli di tesoreria e 2.662 soci, rappresenta la terza maggiore area di operatività della Banca dopo Roma e L'Aquila.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who