Borsa: Europa crede a Draghi, Milano +4%

Wall Street più cauta dopo dati contrastati, Mps +42%

(ANSA) - MILANO, 21 GEN - Le Borse europee credono alle parole di Mario Draghi e accelerano nonostante l'andamento più cauto di Wall Street dopo dati contrastanti dagli Usa. Se la fiducia dei consumatori misurata dalla Fed di Filadelfia è calata meno delle stime (-3,5% contro l'atteso -5,9%), le nuove richieste di disoccupazione hanno raggiunto quota 293mila unità, a fronte delle 278mila previste. Milano (+4%) continua a dare la linea, seguita a distanza da Parigi (+1,7%), Francoforte (+1,4%), Madrid (+1,34%) e Londra (+1,18%). Corrono i bancari, dopo le rassicurazioni del presidente della Bce Mario Draghi, da Mps (+42,55% a 0,72 euro) a Carige (+32%), congelate più volte al rialzo. Bene anche Bper (+10,75%), Banco Popolare (+8%), Unicredit (+7,45%) e Bpm (+6%). In luce gli automobilistici Fca (+5,56%), Volkswagen (+5,07%), Porsche (+4,71%), Renault (+4,38%) e Peugeot (+4,36%). Rally delle materie prime con Glencore (+11,67%), Bhp (+9,21%) e ArcelorMittal (+8,39%) spinte dai rialzi dei metalli di base.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who