Damiani acquisisce vetreria Venini

Storica azienda di Murano, prodotti firmati da grandi designer

(ANSA) - MILANO, 20 GEN - Damiani ha acquisito la maggioranza del capitale sociale di Venini, la famosa vetreria artistica di Murano, nata nel 1921, con un'ottantina di dipendenti.
    L'annuncio ufficiale è stato dato a Milano da Guido Damiani, presidente del gruppo della gioielleria, e da Giancarlo Chimento, presidente e socio di Venini: le famiglie Chimento e Tabacchi, che avevano acquisito l'azienda nel 2001, rimarranno nella compagine azionaria con il 40%.
    La vetreria sta utilizzando la cassa integrazione e presto dovrebbe accedere ai contratti di solidarietà ma "il nostro obiettivo è sicuramente aumentare l'occupazione, oltre a sfruttare tutte le sinergie possibili, a partire dalla rete di vendita", spiega Guido Damiani. I prodotti Venini sono stati firmati da grandi architetti e designer come Tomaso Buzzi, Carlo e Tobia Scarpa, Tyra Lundgren, Fernando e Humberto Campana, Ken Scott, Fulvio Bianconi, Tapio Wirkkala, Alessandro Mendini, Tadao Ando, Gio Ponti, Gae Aulenti, Ettore Sottsass e Massimiliano Fuksas.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who