Consob:83% quotate con azionista 'unico'

Famiglie e Stato azionisti riferimento società italiane in Borsa

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Resta particolarmente elevata la concentrazione proprietaria delle società italiane quotate in Borsa: in più dell'80% dei casi sono controllate da azionisti praticamente unici. E' quanto emerge dal rapporto della Consob sulla corporate governance secondo cui nel 2014 l'83% delle società italiane quotate risultava controllato o da un azionista detentore di una partecipazione superiore al 50% (116 società su 238), o da un azionista in grado di esercitare un'influenza dominante (51 casi), o da una coalizione di azionisti (32 casi).
    Con riferimento agli azionisti di controllo, si legge nel rapporto, le famiglie si confermano 'ultimate controlling shareholders', ovvero gli azionisti di riferimento, nella maggioranza delle imprese (61%), prevalentemente piccole società industriali. Lo Stato è invece azionista di riferimento nelle imprese di maggiori dimensioni operanti nel settore dei servizi, mentre più della metà delle società finanziarie risulta non controllata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who