Più prestiti, ma per Pmi credit crunch

Confesercenti, +0,2% finanziamenti per turismo e commercio

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Torna il segno positivo per i finanziamenti alle imprese del commercio e del turismo, ma le 'piccole' soffrono ancora il credit crunch. A novembre 2015 - spiega la Confesercenti - si registra un totale di oltre 165,4 miliardi di euro di prestiti 'vivi', cioè al netto delle sofferenze lorde, in aumento di oltre lo 0,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Ma la ripresa non riguarda tutti: mentre la dinamica per le imprese con oltre 5 dipendenti è positiva (+0,6% su base annua), il totale di prestiti vivi per le imprese del comparto con 5 dipendenti o meno (le cosiddette 'Famiglie produttrici') a novembre cala del 2,1% su base annua, per un totale di 461 milioni di euro di finanziamenti in meno.
    Il calo dei prestiti vivi - segnala l'analisi dell'Osservatorio Confesercenti sul credito - è dovuto soprattutto alle sofferenze lorde, che a novembre 2015 hanno registrato un aumento inatteso, con una crescita del 9,7% sull'anno contro il 9,3% del mese precedente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who