Boeri, avremo altra impennata assunzioni

Nei dati di novembre e dicembre

"I dati che abbiamo raccolto e che raccogliamo dimostrano un forte incremento delle assunzioni fin da subito con dei contratti a tempo indeterminato e mi aspetto che questa tendenza aumenti ulteriormente nei dati di novembre e dicembre: a mio giudizio ci sarà un'ulteriore impennata". Lo ha detto il presidente dell'Inps Tito Boeri a L'Intervista di Maria Latella su Sky Tg24 evidenziando gli effetti del Jobs Act per i giovani. Secondo Boeri, comunque, bisogna fare anche fare "una serie di operazioni tra cui l'uscita flessibile verso le pensioni".

La vera emergenza sociale in Italia è "quella dei poveri e delle persone che perdono lavoro con più di 55 anni, questa è la vera emergenza sociale in Italia, poi ci sono i giovani", ha detto ancora Boeri.

"Durante questa crisi, tra il 2008 e il 2015, i tassi di povertà in Italia sono aumentati solo per chi aveva meno di 65 anni. Perché sopra i 65 anni abbiamo strumenti di assistenza di base contro la povertà, al di sotto no". Così il presidente dell'Inps ospite di Maria Latella, avvertendo che "se andiamo avanti così succederà quello che è successo durante questa crisi, saranno i giovani a vedere un aumento della propria povertà". L'obiettivo è "costruire degli strumenti di contrasto per chi ha meno di 65 anni".

"Stiamo vedendo se riusciamo con le banche a rendere anche il sabato bancabile", ha detto il presidente dell'Inps parlando del pagamento delle pensioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who