Disoccupazione giù a novembre. Renzi, jobs act funziona

Flessione anche in Eurozona, solo Spagna meglio dell'Italia

'La disoccupazione continua a scendere, oggi 11,3%, è la dimostrazione che il Jobs act funziona. L'Italia che riparte dal
lavoro'. E' il commento del premier Renzi ai dati Istat ed anche il ministro Poletti sottolinea che 'le riforme danno buoni
frutti'. Dati positivi anche dall'Eurostat che certifica a novembre una flessione della disoccupazione nell'Eurozona al
10,5% (-1% sul 2014) con l'Italia che segna un -1,8% in un anno, seconda solo alla Spagna e alla pari con la Bulgaria. Meno
pronunciato però il calo per i giovani che a novembre è al 22,5% nell'Eurozona, -0,7% annuo. In Italia è al 38,1% (-4,9% sul 2014) ma per l'Istat in 10 anni nella fascia under-35 il numero di occupati è sceso di 2,3 mln, contro +2,4mln di over-50.

Secondo i dati provvisori Istat sul mercato del lavoro le persone in cerca di occupazione sono 2.871.000 in calo di 48.000 unità su ottobre e di 479.000 unità su novembre 2014. La disoccupazione giovanile diminuisce a novembre di 1,2 punti percentuali su ottobre attestandosi al 38,1%, dato più basso da giugno 2013. A novembre gli occupati sono cresciuti di 36mila unità su ottobre (+0,2%) e di 206mila su novembre 2014 (+0,9%).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who