Borsa: Asia cede con Cina, Tokyo -2,3%

Greggio ai minimi deprime mercati, negativi futures avvio Europa

(ANSA) - MILANO, 7 GEN - Le quotazioni del petrolio ai minimi e le mosse della Banca centrale di Pechino fanno scivolare tutte le Borse asiatiche: a Shanghai e Shenzhen per la seconda volta sono scattati i 'circuit breakers' per limitare le perdite, con i due listini che hanno rimandato a domani gli scambi segnando un calo di giornata del 7,3% e di oltre l'8%. Tokyo ha perso il 2,3% finale, Hong Kong in chiusura cede il 2,7%, Sidney ha chiuso in calo del 2,2%. Molto negativi i futures sull'avvio delle Borse europee.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who