Renzi, Pil 2015 +0,8%. Tutte le stime per l'Italia

Previsioni dei principali organismi,crescita più robusta in 2016

Una crescita che finalmente certifica l'uscita dalla recessione ma che sarà, con ogni probabilità, un po' al di sotto delle aspettative coltivate dal governo fino all'autunno inoltrato. E' lo stesso premier Matteo Renzi, nelle slide della conferenza stampa di fine anno, a scrivere nero su bianco che la performance del Pil italiano si fermerà per il 2015 a +0,8% contro il +0,9% stimato nell'ultima nota di aggiornamento al Def e difeso fino a poche settimane fa. Una stima che però è in linea con quella dei principali organi di previsione, nazionali e internazionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who