Firmato dopo 7 anni il contratto per il Trasporto pubblico locale

Segretario Fit-Cisl: "Un successo sindacale di straordinaria importanza"

E' stato firmato, dopo 7 anni di trattative, il contratto collettivo nazionale del Trasporto pubblico locale. Lo fa sapere la Fit-Cisl: "un successo sindacale di straordinaria importanza, soprattutto in questa fase storica", lo ha definito il segretario generale Giovanni Luciano.

"La conclusione positiva di questa vicenda - commenta Luciano - è un successo sindacale di straordinaria importanza, soprattutto in questa fase storica".

"Nel momento in cui in tanti provano a delegittimare la contrattazione e il ruolo delle parti sociali - aggiunge - la firma di un contratto nazionale come questo è un segnale fortissimo, anche e soprattutto per i contenuti di grande innovazione che contiene. Dopo sette anni finalmente chiudiamo questa vicenda, ma la chiudiamo portando a casa: il recupero salariale, in un settore 'pubblico', un welfare contrattuale di qualità, soprattutto per i giovani ma non solo, con la previdenza contrattuale a carico delle sole aziende e la previsione dell'assistenza sanitaria integrativa, la piena entrata in funzione del fondo bilaterale di solidarietà, il miglioramento della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

A ciò si aggiungono garanzie sulle clausole sociali a maggior tutela dei lavoratori e moltissimi passaggi positivi che chiudono una vicenda rimasta aperta troppi anni". "Ora si ritorna ad una situazione normale con una prospettiva positiva - prosegue la nota - in un settore che soffre da troppi anni della mancanza di investimenti e di considerazione strategica da parte dei Governi". "Le cifre economiche di 100 euro di aumento medio delle retribuzioni, unitamente alla tranche finale di 600 euro dell'una tantum, che si aggiunge ai 700 euro già erogate nel 2013 (e ai 60 euro di aumento del 2008) e, soprattutto, la conquista di 100 euro messe a sostegno di previdenza integrativa e assistenza sanitaria, fanno sì che questa firma - conclude - sia da salutare con soddisfazione".(ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who