Da Rc auto a notai, ecco tutte le novità del Ddl concorrenza

Portabilità Fondi pensione; no notai per casa sotto 100mila euro

Contratti di fornitura di servizi o conti correnti bancari più "trasparenti"; portabilità anche per i fondi pensione e norme pro o almeno 'non a favore' di professionisti vari (dagli ingegneri ai farmacisti fino ai notai). Il Ddl Concorrenza varato dal Cdm spazia su diversi settori del mercato pronto a sbarcare in Parlamento dove, ammette anche lo stesso Matteo Renzi (''in bocca al lupo a tutti''), potrebbe 'impantanarsi'. Come del resto successe con le famose 'lenzuolate' di Bersani. Ma il tentativo è liberare il mercato anche perchè - stima l'Fmi - le liberalizzazioni fanno crescere del 3,3% il Pil in 5 anni. Ecco intanto le norme del testo 'base' che approderanno in Parlamento.

- SCONTO RC AUTO: Obbligo di sconti "significativi" sull'Rc Auto se l'automobilista accetta clausole per il contenimento dei costi o per il contrasto delle frodi come la scatola nera e rilevatori del tasso alcolemico, ispezioni preventive dei veicoli e il risarcimento presso officine convenzionate. Obbligo di indicare i testimoni entro il momento della denuncia in caso di incidenti con soli danni alle cose, la possibilità di recesso dalle polizze accessorie allo scadere della polizza principale.

- FONDI PENSIONE PORTABILI: Piena portabilità per i lavoratori dei propri contributi pensionistici, eliminando la possibilità per i contratti di lavoro nazionali di inserire vincoli e condizioni anche in relazione alla quota di spettanza del datore di lavoro. Rimosso anche il vincolo, per il fondo di trovare sottoscrittori solo all'interno della categoria professionale di riferimento.

- CELLULARE, PAY TV, WEB, STOP PENALI RECESSO: Semplificate le procedure di identificazione dei clienti per la migrazione e trasparenza sulle penali in caso di recesso anticipato dal contratto.

- POSTE, NO RISERVA: Stop alla riserva di Poste sulla spedizione degli atti giudiziari e delle notifiche di sanzione dalla Pa.

- ELETTRICITA', GAS, CARBURANTI: Per il gas prevista la graduale eliminazione della "tutela" a decorrere dal 2018 nel mercato domestico; per l'energia elettrica è prevista anche la graduale restrizione dell'attuale perimetro di tutela mentre per i carburanti si vietano (in particolare alle Regioni) norme per limitare l'accesso di nuovi soggetti.

- BANCHE 'TRASPARENTI': Meno difficile chiudere un conto corrente. I costi delle chiamate per l'assistenza ai clienti non potranno superare le tariffe per l'ordinaria chiamata urbana; saranno introdotti strumenti di comparabilità delle offerte di servizi; un sito Internet dovrà garantire la trasparenza nella vendita di polizze assicurative accessorie ai finanziamenti e ai mutui.

- AVVOCATI, PREVENTIVO OBBLIGATORIO: Si elimina il vincolo di appartenenza ad una sola associazione professionale, si introduce l'obbligo di presentare un preventivo (oggi solo su richiesta dell'assistito) e consente le società multiprofessionali e l'ingresso di soci di capitali.

- NO NOTAI PER CASA SOTTO 100MILA EURO: Vengono ridotti gli atti per i quali è richiesta l'autentica notarile e si individuano i casi nei quali questa può essere concessa anche da altri soggetti come avvocati e commercialisti. In questo modo sarà consentito anche ad altri professionisti di redigere atti per transazioni immobiliari di modesta entità (sotto i 100.000 euro) e relative ad unità immobiliari non ad uso abitativo.

- INGEGNERI: Le società di ingegneri potranno assumere commesse da privati superando una disciplina oscura e anacronistica risalente agli anni '40.

- FARMACIE: Viene eliminato il limite di titolarità di 4 licenze in capo ad un unico soggetto e viene consentito l'ingresso di soci di capitale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who