Stretta di Bankitalia su stipendi e bonus dei vertici bancari

Compenso presidente del Cda non può superare parte fissa dell'a.d. o del d.g.

Stretta della Banca d'Italia su stipendi e bonus dei vertici bancari. L'istituto centrale ha recepito la direttiva europea e i principi internazionali. Fra le altre misure la parte variabile della remunerazione non deve superare quella fissa e il compenso del presidente del cda non deve superare la remunerazione fissa dell'a.d o del d.g.
   
Nuove norme su compensi in assemblee conti 2014
Le politiche di remunerazione e incentivazione conformi alle nuove regole disposte dalla Banca d'Italia "andranno sottoposte alle assemblee convocate per l'approvazione del bilancio 2014" e ci sarà un regime transitorio per adeguarsi alle nuove disposizioni. E' quanto rileva Via Nazionale secondo cui "scadenze specifiche per l'adeguamento dei contratti individuali sono previste nel corso del 2015; per alcuni adempimenti vi è tempo sino al 30 giugno 2016, termine ultimo per il pieno adeguamento a tutte le nuove disposizioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who