Jobs Act piace al Fmi: "molto importante". Draghi, "fare di più"

Il presidente della Bce: "riforme del lavoro siano più inclusive e flessibili"

I Paesi dell'Eurozona "devono avere la piu' forte determinazione possibile nel fare le riforme. Come l'Italia, che ha fatto una riforma del mercato del lavoro molto importante". Lo ha detto Poul Thomsen, responsabile del dipartimento europeo del Fmi.

"Comprendo che la situazione varia da Paese a Paese e che alcune di queste riforme sono difficili, ma se portate avanti con determinazione avranno un impatto sulla crescita", ha aggiunto Thomsen. Sulla questione è tornato anche il presidente della Bce Mario Draghi. Molti passi in avanti in termini di riforme strutturali sono stati fatti, ma sono necessari ''ulteriori sforzi per raggiungere un piu' alto e sostenibile tasso di crescita nell'area euro'', afferma Draghi sottolineando che le riforme del lavoro devono essere piu' inclusive e flessibili, mentre quelle sul mercato dei prodotti, inclusi i servizi, dovrebbero portare a piu' concorrenza.

Padoan, preoccupato per Moody's? No assolutamente - "No assolutamente''. Cosi' il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, risponde a chi gli chiedeva se fosse preoccupato per il giudizio di Moody's, atteso per oggi secondo il calendario pubblicato dall'agenzia di rating.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who