Cinema: A Quiet Place quando il silenzio è horror

In sala dal 5 aprile il film di Krasinski con Emily Blunt

(ANSA) - ROMA 28 MAR - Di paura ce n'è tanta in 'A Quiet Place - Un posto tranquillo', horror-thriller diretto da John Krasinski e interpretato dallo stesso regista ed Emily Blunt. Ma nel film, in sala dal 5 aprile con la 20th Century Fox e ambientato in un futuro post invasione aliena ormai quasi privo di umani , quello che inquieta di più è il silenzio. Vale a dire vedere una tranquilla e ordinaria famiglia composta da Lee (Krasinski), Evelyn (Blunt) e tre figli vivere un'esistenza isolata da portare avanti nel silenzio più assoluto. E questo per la consapevolezza che ogni rumore, parola, caduta di un oggetto, faccia piovere dal nulla questi mostri ciechi (che ricordano tanto Alien) pieni di velocità, furore e voglia di sbranare. Una minaccia sconosciuta, quella di questi mostri non vedenti, che segue solo il suono e attacca ogni qual volta avverte un rumore (almeno che non sia naturale, vento, uccelli, cascate).
    Ma il vero orrore e tensione spasmodica arriva nel film quando la solida Evelyn si trova a partorire in una fatiscente casa-rifugio: riuscirà un neonato a non urlare, a non strillare come capita a tutti quelli che si affacciano alla vita? John Krasinski, nel suo terzo film da regista, sceglie così di esplorare e mescolare due registri narrativi come l'horror e il thriller in maniera armonica, scrivendo anche la sceneggiatura e dirigendo per la prima volta Emily Blunt (moglie nel film e nella vita reale).
    Già presentato al South by Southwest Film Festival 2018, ecco infine alcuni commenti della stampa internazionale: "Mi vergogno un po' a confessare quante volte sono saltato dalla sedia guardando" dice Variety.
    ""Wow! AQuietPlace ci ha terrorizzati! John Krasinski e Emily Blunt sono riusciti a farmi tornare la paura di camminare scalzo" si legge su Vanity Fair.
    Per Bloody Disgusting: "Preparatevi a saltare dalla sedia" .
    Infine sul Boston Globe si legge: "Tensione snervante, recitazione solida strettamente legata all'angoscia delle premesse. Un debutto spettacolare per Krasinski, che ci porta un lavoro a metà strada fra Sam Peckinpah e Cormac McCarthy e lo fa in maniera egregia". Nel cast anche Noah Jupe e Millicent Simmonds.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA