Chiambretti, il nostro show leggero ma non stupido

Su Retequattro torna La Repubblica delle Donne

Da Vittorio Feltri, che terrà una rubrica sulla posta del cuore, a Valeria Marini, che avrà diversi ruoli, compreso quello di cavia. Ricomincia con alcune new entry, 'La Repubblica delle donne', il programma condotto da Piero Chiambretti e in onda da mercoledì' 27 novembre in prima serata su Retequattro.
"Squadra che vince non si cambia - ha detto oggi il conduttore nello studio televisivo Mediaset a Cologno Monzese - Lavoreremo nel segno della continuità, con qualche variazione che abbiamo deciso in questi mesi tra uno slittamento e l'altro". Una presentazione che Chiambretti ha trasformato quasi in uno show ('sono Vincent Bollorè, ma sono in silenzio stampa', ha esordito riferendosi al produttore televisivo francese), coinvolgendo anche l'ad di Mediaset Pier Silvio Berlusconi.
"La nostra sarà una compagnia stabile, con ospiti decisivi per lo sviluppo della puntata - ha detto Chiambretti - In quella di mercoledì ci saranno le Gemelle Kessler, con un cameo di Pippo Baudo in collegamento da Roma, che interagirà con loro".
Il programma si conferma come uno spettacolo interamente dedicato all'universo femminile (anche il pubblico in studio è composto quasi esclusivamente da donne), nello spirito scanzonato del suo conduttore. "Un programma leggero, ma non stupido - ha aggiunto Chiambretti - Parliamo di donne,che sono il motore trainante del nostro pianeta".
Filo conduttore delle puntate la bellezza (''io in realtà preferisco la bruttezza perché non svanisce nel tempo''), affrontando anche temi importanti. "Anche senza fare della politica, si fa della politica - ha spiegato Chiambretti - La prima puntata l'ho voluta dedicare alle pelle, la seconda puntata sarà dedicata a un abbraccio, la terza a Dalida". Il programma si è posto anche una missione, quella di aiutare il teatro Margherita, da tutti conosciuto come il Bagaglino, a rischio di chiusura il prossimo anno. Madrina Valeria Marini.
"L'ultima diva e anche la nostra cavia - ha detto Chiambretti - Sarà qui, ma contemporaneamente nel Bagaglino degli anni Novanta".
Del cast entra a far parte anche Massimo Lopez, nel ruolo del presidente della Repubblica delle Donne, interpretando la Monaca di Monza con i baffi. Tra gli altri protagonisti fissi, Cristiano Malgioglio, Iva Zanicchi, Antonella Elia, Lory Del Santo. Ci sarà una rubrica dedicata a Instagram con un borsino sui personaggi più in vista calcolando le quotazioni in base ai follower e ai like. 'La Repubblica delle donne' si inserisce nel nuovo trend di Retequattro che ha deciso, come ha sottolineato il suo direttore Sebastiano Lombardi, di passare ''da una rete famosa per i film e le soap, a tutt'altra cosa con molte più offerte autoprodotte. Sapevamo di esporci a delle critiche e che non sarebbe stato facile", ha aggiunto ricordando ancora una volta di non considerare come competitor di Retequattro La7. "Rete 4 è in crescita, La7 no - ha concluso - Il lavoro che abbiamo fatto non è stato soltanto di programmazione strategica, ma è stata una cura ossessiva e maniacale su tutto, dalla linea editoriale al quadro luci"
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA