Da Dante a Elsa Morante, ecco le fiction Rai del futuro

Tra i progetti, anche Il Regno di Emmanuel Carrère

   Da Dante a Elsa Morante, ma anche vere chicche assolute. Nascono i semi del nuovo: "progetti in una fase preliminare di sviluppo che danno continuità e coerenza alla linea editoriale della fiction Rai con l'ambizione di muoversi in una dimensione globale", come spiega presentando l'iniziativa a Roma il direttore della fiction Eleonora Andreatta.
    Il Regno, in sviluppo con Cattleya, è l'adattamento di Sandro Petraglia dell'omonimo romanzo di Emmanuel Carrère, che ha contribuito ai soggetti e alle sceneggiature. Una serie che riscopre e riscrive una delle storie più grandi mai raccontate: un viaggio sorprendente attraverso il bacino del Mediterraneo - da Filippi a Gerusalemme a Roma - alla scoperta della vita di Gesù vista attraverso il prisma variegato delle testimonianze di chi lo ha incontrato, ma soprattutto un viaggio nel mistero della scelta di credere.
    'La Storia', in sviluppo con Picomedia, è l'adattamento seriale del capolavoro di Elsa Morante, ambientato nella Roma della seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra. Una produzione internazionale - scritta da Francesco Piccolo, Giulia Calenda e Ilaria Macchia - che racconta, sottolinea Andreatta - "l'epopea di una donna coraggiosa e resistente. Un affresco dolente delle tante storie della piccola gente che viene toccata, attraversata, cambiata dalle violenze e le ingiustizie della grande Storia". Un'altra sfida ancora seminale, ma estremamente ambiziosa, è Dante, in procinto di sviluppo con Fabula Pictures e Fédération.
    Una serie tratta da un soggetto di due autori noti per il successo dei loro romanzi storici, Rita Monaldi e Francesco Sorti. I leoni di Sicilia, in sviluppo con Compagnia Leone Cinematografica, tratta dal best seller di Stefania Auci. Una grande saga familiare che ha dominato la classifica italiana dei libri più venduti negli ultimi mesi e ora in uscita in tutto il mondo.
    Il conte di Montecristo, in sviluppo con Palomar, farà rivivere le pagine del più celebre romanzo di Alexandre Dumas. Un capolavoro capace di raccontare anche a un pubblico contemporaneo l'universalità di sentimenti e pulsioni umani.
    Tutti questi progetti, novità assolute sono state presentate dal direttore di Rai Fiction in una conferenza Stampa a Roma nell'ambito del Mia. "La sfida che ha contraddistinto finora il lavoro della fabbrica della fiction RAI - ha detto - e che si rilancerà nei prossimi anni - è quella di alzare l'asticella della qualità e della capacità progettuale, mettendo a valore la ricchezza del nostro patrimonio culturale, letterario e storico con linguaggi e standard produttivi sempre più alti. È proprio da questa importante eredità e dalla vocazione di servizio pubblico che nascono i semi del nuovo".

  Tra i progetti in fase di realizzazione con inizio riprese già calendarizzate a dicembre da segnalare, 'Leonardo'. Una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai fiction e Big Light Productions. Il lavoro di scrittura è di Frank Spotnitz (Medici, Castle, X-Files) e Steve Thompson (Sherlock). La regia è affidata a Daniel Percival. Leonardo sarà interpretato da Aidan Turner (Lo Hobbit, Poldark). Nella serie anche Giancarlo Giannini nei panni dello storico maestro del genio Verrocchio
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA