Rai1, ecco Day time estivi da Poletti a Convertini

Al via da 17 giugno, con Bisti, Marangoni, Marzoli e Milo

  "Rai1 non va in vacanza. Abbiamo fatto uno sforzo, ci siamo. Con la tradizione e con un piccolo tentativo di innovazione". Dopo il clamore delle scorse settimane la direttrice di Rai 1 Teresa De Santis annuncia i palinsesti del day time estivo e chiude il cerchio ponendo una scelta di campo un pò diversa rispetto alle passate stagioni, "basandosi - come più volte ribadito - sull'arricchimento dei generi".

- "Ho letto le polemiche dei giorni scorsi, posso capire la logica delle contraddizioni, ma il compito della Rai servizio pubblico resta quello di dare voce nella pluralità. Se una voce non c'è, è bene rappresentarla. Credo sia ben rappresentata nei volti che condurranno i programmi".

  Si parte il 17 giugno (7:10) con Unomattina Estate riconfermata Valentina Bisti, volto del Tg1, in coppia con la new entry Roberto Poletti. A seguire debutterà il nuovo daytime, "Tutto chiaro", un factual dedicato all'economia domestica, salute e benessere. Alla conduzione Monica Marangoni. Subito dopo il Tg1 delle 13.30 spazio a "Io e te", un nuovo programma dei sentimenti condotto da Pierluigi Diaco. Al suo fianco l'attrice Sandra Milo, e la comica Valeria Graci. Alle 16.45 il pubblico di Rai1 seguirà la nuova edizione de "La Vita in diretta Estate" affidata a Lisa Marzoli, giornalista del Tg2 e l'attore Beppe Convertini.
De Santis tiene anche a sottolineare come all'interno delle sei figure scelte per rappresentare l'azienda nel palinsesto estivo tre sono donne: "due sono colleghe interne ai telegiornali, Bisti del Tg1 e Marzoli che viene dal Tg2. La terza è Monica Marangoni, l'ho scelta pensando che si tratta di una donna molto dinamica e madre, e a lei viene affidato un programma, Tuttochiaro, che si offre come tutorial per famiglie".
All'inizio della presentazione dei palinsesti estivi della rete De Santis aveva fatto un pò la sintesi della storia della Rai: "Nella logica che sono abituata a considerare credo che la televisione si faccia per addizione, oggi abbiamo il compito di raccontare il Paese che evolve in una direzione che deve dare voce e rappresentazione anche ad altri ambiti. Prima in Italia c'era il blocco cattolico", spiega "poi è nata la seconda rete e il Tg2 con l'immissione di forze che provenivano dal mondo socialista. E Quindi la Rai di Agnes e Manca che capirono che c'era un terzo del paese che aveva diritto di avere rappresentanza". Poletti parlando del suo approdo alla conduzione di Unomattina estate, contestata in particolare dal Pd: "È un momento di svolta della mia carriera. Sono molto emozionato. Ieri notte ho finito di lavorare da un'altra parte. Vorrei essere giudicato in base al lavoro che faccio. Sui fatti, sui contenuti, sui linguaggi". "Da parte mia - ha sottolineato - solo una precisazione: la mia unica telefonata per arrivare a condurre il programma è stata con la direttrice di Rai1 Teresa De Santis".
Bisti evidenzia "Unomattina va in onda su Rai1 da oltre 30 anni, si è evoluta con la società. Noi racconteremo cosa succede oggi, gli usi e costumi. C'è un grande sinergia tra Rai1 e Tg1, che io rappresento. La squadra del Tg1 è pronta a intervenire nel caso di grandi emergenze. L'anno scorso successe per il ponte di Genova".
Diaco, che ricorda che ha iniziato a 19 anni, in un lunghissimo discorso sottolinea "quando si lavora in squadra, la Rai rende grande anche persone complesse come me. Quello di Rai 1 è un pubblico largo, che ama la tradizione. Andrò a braccio, non ho mai amato la tv scritta. Gianni Boncompagni diceva che la tv deve essere jazz, la costruzione del programma nasce in diretta". Poi ringrazia il presidente Marcello Foa, l'ad Fabrizio Salini "per la fiducia accordata", e tanti altri.
Definisce le signore con cui lavorerà, Milo e Graci: la prima "regina dei sentimenti", la seconda "regina della risata".
Sandra Milo curerà la rubrica della posta del cuore. Bebbe Convertini rivela che è arrivato in Rai in moto per la conferenza "ho rivolto una preghiera a Gesù e un pensiero a mio padre. L'ho perso per un tumore ai polmoni, è il mio angelo custode. Per me è un giorno di festa straordinario oggi. Conosco l'Italia come pochi, faccio il mestiere più bello del mondo"

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA