Manuel Agnelli, voce a frattura generazionale con 'Ossigeno'

Musica e cultura nella seconda edizione del programma su Rai3

Torna per la seconda stagione di fila il programma 'Ossigeno', condotto da Manuel Agnelli che racconta di musica ma anche di molto altro. In onda dal 4 aprile in seconda serata su Rai Tre, le puntate sono state pensate come un continuo dialogo tra parole e musica, attraverso un costante confronto tra Agnelli e i suoi ospiti, liberi di raccontare di volta in volta le loro esperienze, le loro canzoni, i loro libri e, più in generale, il proprio pensiero.

L'esordio della seconda edizione di "Ossigeno" ha ottenuto 663 mila telespettatori, con uno share del 4,3.

"E' un programma che mi assomiglia molto - ha spiegato la voce degli Afterhours ed ex giudice di X Factor - sia nella visione della musica che della cultura più in generale. Diciamo che se X Factor poteva essere una moglie, Ossigeno è l'amore della vita". Se nella scorsa edizione il tema portante era quello dell'identità, quest'anno il focus è incentrato sulla spaccatura generazionale, quella transizione che obbliga l'uomo e l'artista in particolare a confrontarsi con le nuove generazioni, nuovi modi di fare e pensare, nuove idee e nuovi concetti. "In questo momento c'è molta confusione in campo musicale - ha raccontato Agnelli - perché c'è una frattura generazionale netta. Il che non è un male, anzi, perché finalmente abbiamo una generazione che non è influenzabile da quelle precedenti. Per molti versi questa situazione ricorda quella dell'entrata in scena del punk tanti anni fa. C'è un cambio di linguaggio generale e dal caos uscirà qualcosa di buono".

"E' un programma che mi assomiglia molto - ha detto il conduttore - e il tema portante della seconda edizione è la transizione tra generazioni differenti". Non solo di note però si parlerà ad 'Ossigeno' ma anche di molto altro, con ospiti in arrivo dal mondo della letteratura, di attori e anche nomi noti della scienza. "Questo è il programma che oggi non c'è sulla televisione italiana - ha detto Paolo Biamonte, uno degli autori -. Ha un suono tutto suo ed è come un disco prodotto da un'etichetta indipendente, anche se distribuito da una major discografica (in questo caso la Rai)".

Gli ospiti annunciati della prima puntata saranno Piero Pelù, Ivano Fossati, Fabrizio Bosso e Max Gazzè. Anna Calvi, una delle artiste internazionali più originali nel panorama contemporaneo, salirà invece sul palco del programma per esibirsi con 'As a Man'.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA