Non uccidere 2, Miriam Leone come Antigone

Tra thriller e noir in anteprima su RaiPlay, poi dal 12/6 su Rai2

    Il filo rosso rimane, Valeria Ferro (Miriam Leone), l'ispettore della omicidi della squadra mobile di Torino. Suo è lo sguardo attraverso cui si dipanano le indagini verticali e sua è la vicenda umana, familiare e sentimentale che percorre orizzontalmente la serie. Ma le novità in arrivo nella seconda stagione sono tante: i nuovi episodi saranno visibili in anteprima assoluta su Rai Play da giovedì 1 giugno e verranno trasmessi da Rai2, in 6 serate da lunedì 12 giugno (la seconda parte in autunno). Inoltre nella nuova serie la mamma della giovane e abile poliziotta (Monica Guerritore) esce di scena (si scoprirà che è morta), ma non è tutto. Non uccidere passa sulla seconda rete del servizio pubblico che prende il testimone da Rai3 (dove è andata in onda la prima). Miriam Leone sostiene di essere: "molto felice di aver interpretato Valeria"; "questo personaggio è un regalo per un attore. Mi sono chiesta più volte a chi potermi ispirare, alla fine ho pensato ad Antigone come riferimento".  L'attrice tiene a ringraziare chi ha scritto il ruolo di Valeria "è stato come leggere un libro e aver timore di arrivare alla fine per paura di chiuderlo. Mi hanno scritto diversi questori ringraziandoci per il lavoro fatto, siamo riusciti a rimanere fuori dai trionfalismi".  Una coproduzione Rai Fiction - FremantleMedia Italia realizzata in collbaorazione con il Centro Produzione Rai di Torino e il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. 

  Viale Mazzini scommette su su questa fiction per intercettare pubblici ampi, trasversali, per genere ed età. Dietro alla macchina da presa si sono alternati quattro registi: Lorenzo Sportiello, Claudio Noce, Michele Alaique, Adriano Valerio, Emanuela Rossi.  Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta fa notare: "una serie dalle atmosfere nordiche. Nella seconda stagione non sono più episodi da 100 minuti, ma da 50, secondo il modello internazionale. E' una vera produzione industriale: ciò significa aver scelto di lavorare con tempi ridotti a livello qualitativo alto". Non uccidere è la prima serie che Rai presenta in modalità completa sul portale RaiPlay". "La prima stagione ha debuttato in Francia con ascolti più alti della media della rete che l'ha trasmessa. Ilaria Dallatana, direttore Rai2 ricorda "le ultime due stagioni hanno dimostrato che la fiction 'ha trovato casa' anche a Rai2". Maria Pia Ammirati: "su RaiPlay il prodotto che funziona di più è la fiction. Dal 1 giugno tutti i 12 episodi di Non uccidere saranno visibili sul portale; è la prima volta che succede in Rai. Non abbiamo paura di cannibalizzazione tra lineare e non, speriamo di sommare utenti, ovvero che i due vasi comunichino ancora di più". Il produttore Lorenzo Mieli sottolinea "solo con la Rai si poteva fare un prodotto industriale del genere". Quindi un omaggio a Campo Dall'Orto: "senza di lui questa seconda stagione di Non Uccidere sarebbe stato difficile immaginarla, ha avuto il coraggio di credere in questo tipo di prodotto. Mi dispiace che che sia dimissionario. Allo stesso tempo ringrazio Gubitosi, perché con lui è nata questo progetto di serie".

     Insieme a Miriam Leone, la squadra dei tutori della legge è composta da Matteo Martari (Andrea Russo il braccio destro dell'ispettore Ferro che diventerà il suo nuovo compagno di vita), Thomas Trabacchi (Giorgio Lombardi, il capo della Ferro e suo ex partner che continua a provare per la donna un forte sentimento ); Riccardo Lombardo (il veterano Gerardo Mattei), Luca Terracciano (il novellino Luca Rinaldi).  Ventiquattro puntate da cinquanta minuti ciascuna. Ventiquattro nuovi casi per l'ispettore Valeria Ferro (Miriam Leone).

Ogni episodio di Non uccidere, dura cinquanta minuti, cui ne seguirà un altro. E' costruito intorno a un'indagine che riguarda un delitto in famiglia, o, più genericamente, consumato all'interno di una comunità chiusa. Un mondo, quello che gravita intorno all'omicidio, esplorato attraverso le indagini e i punti di vista di tre personaggi legati alla vicenda raccontata nella puntata. Storie ispirate alla cronaca nera più o meno recente, per svelare le relazioni sentimentali che spesso sono dietro il trauma di un delitto. Crimini tra persone che spesso si sono amate e odiate: gelosie, vendette o semplicemente raptus momentanei, in cui la verità insiste sempre a nascondersi. E' stata distribuita in vari paesi del mondo ed è attualmente in onda, con la prima stagione, in Francia e in Germania sul canale franco-tedesco ARTE. Oltre a Non uccidere in autunno Rai Play trasmetterà in anteprima la serie Linea Verticale con Valerio Mastandrea. Infine nella prossima stagione tv altre due fiction Rai verranno presentate dalla piattaforma, ovvero L'ispettore Coliandro e Rocco Schiavone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA