Un amore con apostrofo, Real Time spiega

Polemica per campagna pubblicitaria. 'L'amore non ha genere'

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Uno strafalcione fatto apposta per richiamare l'attenzione. Ha scatenato un putiferio il 13 in rete, sui social con commenti di ogni tipo, la campagna pubblicitaria per San Valentino di Real Time, che nella pagina a pagamento del Corriere della Sera ha inserito un apostrofo di troppo sulla parola maschile amore ("Vi auguriamo un'amore che è tutto un programma"). Il 14 febbraio l'emittente ribadisce sullo stesso quotidiano sempre su una pagina a pagamento: Real Time ha augurato a tutti buon San Valentino spiegando che non ha sbagliato un bel niente e la provocazione era in realtà funzionale ad attirare l'attenzione sulla vera iniziativa, sintetizzata, in un apostrofo sbagliato. Ecco il messaggio dell'emittente di Discovery: "Un amore è un'amore. L'amore non ha età, razza, religione, genere, orientamento sessuale. Nella lingua italiana però, la parola amore è un sostantivo di genere maschile. Se i pregiudizi iniziano dal linguaggio, è arrivato il momento di cambiare la nostra lingua".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA