Matteo Caccia, slow radio per raccontare la vita

Su Radio2 ogni sabato e domenica alle 19

     (ANSA) - ROMA, 9 GEN - Una "slow radio, basata sul racconto, con inserti di documentario, paralleli, ricordi, per percorrere momenti di vita che appartengono a tutti". E' il senso, spiega il conduttore e coautore Matteo Caccia, di Una vita - Viaggio nelle eta' di ognuno, il programma in onda dal 10 gennaio ogni sabato e domenica su Radio2 alle 19.

Cinquanta puntate per 25 protagonisti, uno per ogni weekend, fra tante persone comuni e qualche personaggio piu' popolare come il 18enne Gianluigi Quinzi, promessa del tennis mondiale, e l'astronauta Samantha Cristoforetti.

Caccia, novarese, classe 1975, torna cosi' su Radio2, dove nel 2008 aveva condotto un esperimento di storytelling come Amne'sia, viaggio in una memoria da ricostruire, partito dall'immaginare di aver subito un'amnesia. Linea di narrazione che poi ha proseguito a Radio24 con programmi come Vendo tutto e Io sono qui. "Penso che raccontare storie sia un atto politico - spiega Caccia all'ANSA -. Anche se non siamo partiti dall'idea di parlare dell'Italia, mi sono reso conto di come da queste vite venga fuori anche un ritratto molto complesso e ricco del Paese, con i problemi, ma anche alcune delle sue eccellenze".

Protagonista del primo weekend sara' Raffaela, brasiliana innamorata di Andrea, trasferitasi in Brianza e in attesa del primo figlio, Jorge. "Partiamo da un neonato che sta per nascere e andremo avanti con i bambini, gli adolescenti, l'eta' adulta, fino, speriamo, ai 100 anni" dice il conduttore. Per ogni incontro "c'e' un tema principale legato a quell'eta'. Ad esempio il cambiamento dei 13 anni, con l'ingresso nell'adolescenza, lo raccontiamo con una bambina italiana che si e' da poco trasferita con la sua famiglia a Barcellona". L'innamoramento dei 16 anni, attraverso la storia un teenager gay torinese; le scelte dei 18 anni "con il giovane talento del tennis Gianluigi Quinzi, vincitore di Wimbledon Junior".

Per i trentenni e le riflessioni su quanto si sia vicino o meno a realizzare i propri sogni, ci sara' Samantha Cristoforetti, mentre il sentirsi in bilico, che oggi appartiene a tanti 40enni, viene esplorato con la storia un funambolo. Fra le fonti di ispirazione per la trasmissione ci sono programmi radiofonici-podcast Usa come This American Life e Serial, diventati fenomeni mediatici: "Si trattano temi diversi ma anche noi ci immergiamo nei racconti attraverso varie tappe nel tempo...". E per aprirsi sempre di piu' al pubblico 'Una vita' sara' disponibile in podcast anche in inglese. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA