Cei: a Tv2000 arrivano Paolo Ruffini e Lucio Brunelli

Il primo dirigerà la rete, al secondo responsabilità delle news

Paolo Ruffini sarà il nuovo direttore di rete di Tv2000, incarico vacante dal licenziamento di Dino Boffo. L'emittente televisiva di proprietà della Cei annuncerà anche l'avvicendamento alla guida delle news: l'attuale direttore Stefano De Martis sarà sostituito da Lucio Brunelli, vaticanista del Tg2. Lo apprende l'ANSA da fonti qualificate.

"Nell'ambito di un processo di generale rivisitazione della propria linea editoriale, Rete Blu Spa, emittente del canale televisivo Tv2000 e di Radio InBlu", è detto in una nota pubblicata da Avvenire, ha annunciato la "nomina di Paolo Ruffini come direttore di rete e di Lucio Brunelli come direttore delle testate giornalistiche i quali dal 5 maggio inizieranno la loro attività. Certa del più che qualificato contributo che con le riconosciute capacità ed esperienza gli stessi potranno dare, la Società formula a entrambi i Direttori i migliori auguri di buon lavoro". L'annuncio è stato fatto dal presidente di Rete Blu Spa, Giovanni Traverso. Contemporaneamente alla nomina di Ruffini e Brunelli, Rete Blu Spa. ha comunicato di "aver risolto in data odierna il rapporto di lavoro con il direttore delle testate giornalistiche, Stefano De Martis. A De Martis vanno i ringraziamenti della Società per il lavoro svolto e i migliori auguri per le prossime iniziative professionali". Paolo Ruffini arriva da La7, che dirigeva, dopo un passato come direttore di Raitre e del Giornale Radio Rai. Lucio Brunelli, fino ad oggi, era il vaticanista del Tg2, qualifica che ricopriva dal 1995. Ha debuttato nel 1983 come giornalista professionista nel mensile30 Giorni. Ha collaborato con diversi settimanali, fra cui Il Sabato, L'Europeo, Epoca, Il Mondo. Nel 1994 cura un programma a Radio Rai, Momenti di pace, che trasmette e commenta in diretta l'angelus del Papa. Nel settembre 2005 ha rivelato sulla rivista Limes i retroscena del conclave che elesse Benedetto XVI basandosi sul diario di uno dei cardinali che presero parte alle votazioni nella Cappella Sistina. Nel 2013 gli è stato conferito il primo premio dell'Associazione Giuseppe De Carli per l'informazione religiosa. 

Paolo Ruffini lascia La7, ma il suo ruolo di direttore non sarà sostituito. A quanto apprende l'ANSA, da lunedì le funzioni di direttore de La7 verranno infatti espletate dalla struttura interna già esistente che si occupa del palinsento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA