Al Maggio performance 1500 con Abramovic

Tutti in piedi 3 minuti con una mano su spalla vicino

(ANSA) - FIRENZE, 22 SET - In piedi per tre minuti, con una mano sulla spalla del vicino di poltrona e gli occhi chiusi per "sentire l'energia": è la performance estemporanea che Marina Abramovic ha realizzato con i 1.500 spettatori di 'Marina Abramovic speaks' al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, incontro con l'artista intervistata da Arturo Galansino, direttore della Fondazione Palazzo Strozzi.
    "La cosa importante per me - ha detto - non è più fare una performance davanti a voi, ma che il pubblico sia la mia opera, lo strumento per raggiungere un livello diverso di comprensione.
    Il pubblico è stanco di guardare le cose, vuole avere la sua esperienza di quello che vede". Per Abramovic "non è importante rivolgersi a un pubblico di elite, ma raggiungere più persone.
    L'arte secondo me deve essere democratica e poter raggiungere tutti, anche le persone che non sono mai state nei musei. Il mio lavoro è profondamente emozionale, non devi esserti documentato prima di vederlo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA