Steady Rain, un noir sull'amicizia

Testo Huff mostra il conflitto in atmosfera alla Blade Runner

(ANSA) - ROMA, 8 NOV -Due poliziotti, due amici, fanno i conti con la loro 'anima nera' e ricostruiscono per chi li ascolta la loro storia, quella di un'amicizia vera, portata fino alle estreme conseguenze. Arriva a Roma, all'Eliseo off in programma dal 17 novembre all'11 dicembre, "A steady rain" (Pioggia dentro), la pièce di Keith Huff applauditissima nei teatri degli Stati Uniti, tanto da diventare un caso nel panorama teatrale americano e aver dato vita alla serie televisiva statunitense True detective. Diretto e interpretato da Davide Paganini e Matteo Taranto, il testo racconta appunto di due agenti di polizia, Joey e Denny, colleghi e amici di vecchia data. Joey, single e introverso, è alcolista, opportunista e innamorato segretamente della moglie del suo amico. Denny, sposato con figli, tradisce la moglie con una prostituta. E' razzista. A seguito di una chiamata per schiamazzi notturni, i due in servizio restituiscono inavvertitamente un ragazzo ad un serial killer che dice di essere suo zio. Questo errore fatale fa incrinare l'amicizia dei due poliziotti, soprattutto quando diventa chiaro che uno dei due deve prendersi la responsabilità. Sarà questa scelta a cambiare tutto. Un testo 'crudo', di morte, giocato in un'atmosfera 'minimale' alla Blade runner (la coreografia sono due sedie e una pioggia battente) che contiene però anche il senso di una rinascita difficile. Una storia raccontata con la tecnica dello storytelling: gli attori parlano direttamente al pubblico, come in una soggettiva cinematografica, senza però mai perdere la relazione tra di loro. Il risultato è uno spettacolo che va alla radice del teatro, perché accade nella mente e nel cuore dello spettatore. Uno spettacolo che ben si adatta agli spazi 'off' dell'Eliseo dedicati proprio al teatro d'autore e alla sua capacità di coinvolgere gli spettatori. "Si tratta di un noir sulla deriva della vita - spiega Paganini - e sulla sua rinascita. Portiamo in scena tutte le sfaccettature dell'amicizia, e gli incastri che si creano nei rapporti tra due esseri umani legati da una profonda amicizia iniziata da bambini, dall'asilo. Ma poi tutto cambia". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA