Sigilli al teatro dell'Orologio a Roma

Gestori, "Contestata mancanza uscita sicurezza"

(ANSA) - ROMA, 17 FEB - La notte scorsa la polizia ha apposto i sigilli al Teatro dell'Orologio, storico multisala nel centro di Roma. Secondo quanto riferito dai gestori del teatro, l'operazione sarebbe scaturita dalla mancanza in sala dell'uscita di sicurezza. "Noi ci abbiamo provato, con uno sforzo economico e di energie non indifferenti, siamo arrivati a tre metri dall'aprire quell'uscita, ma poi abbiamo trovato la Storia e ci siamo dovuti fermare - si legge in una nota -.
    Abbiamo cercato, credeteci, in ogni modo, di aprire un varco, un dialogo". Siamo tristi e incazzati perché, in questo momento, non sappiamo come tutelare artisti e spettatori (soci, ovviamente) che ogni sera, con passione e caparbietà, continuano ad animare il nostro spazio - continua -. Cerchiamo una risposta da parte di tutta la città: cosa dobbiamo fare? Cerchiamo una risposta da parte di tutte le forze politiche: crediamo di essere un bene, un'istituzione culturale. Se non è così, ditecelo: non ha senso continuare a farci del male".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA