Proietti, bene Giornata teatro

Sarebbe bello riaprire sale chiuse, auspico Stati generali

(ANSA) - ROMA, 4 FEB - "Qualsiasi cosa si faccia per attrarre un po' di pubblico a teatro è benvenuta". Così Gigi Proietti commenta con l'ANSA l'idea lanciata dal ministro Dario Franceschini di una Giornata per lo spettacolo dal vivo, con ingressi gratuiti e iniziative aperte al pubblico in tutti i teatri, pubblici e privati, il 22 ottobre.
    "Io in quei giorni non sarò in scena - dice Proietti, che il 6 marzo tornerà all'Auditorium Parco della Musica di Roma con 'Cavalli di battaglia' - per cui non mi coinvolge direttamente.
    Magari andrò da spettatore. Ma già il fatto che si pensi a un'iniziativa perché i cittadini escano di casa, una proposta culturale concreta, mi pare qualcosa. Se poi contemporaneamente ci si adoperasse perché i teatri chiusi si potessero riaprire...
    - prosegue - Perché non c'è mica solo la sofferenza delle banche, anche il teatro soffre". "Io, poi - conclude Proietti - auspico sempre gli Stati Generali, per chiarirsi un po' le idee tra noi che produciamo e le istituzioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA