Scala: Meyer all'ANSA, voglio riportare Muti in buca a Milano

Sovrintendente designato, 'pagato per risolvere problemi'

Se c'è qualcuno che potrebbe convincere Riccardo Muti a tornare a dirigere un'opera alla Scala (dal 2005 è infatti tornato solo a dirigere concerti della 'sua Chicago Symphony Orchestra), è Dominique Meyer, che è stato designato a diventare il nuovo sovrintendente dal prossimo marzo.
    "Sarebbe bello vederlo di nuovo in buca, e anche Daniel Barenboim che è legato alla Scala, e poi c'è Chailly" ha detto all'ANSA Meyer, aggiungendo che proprio Muti è stato il primo a inviargli un sms quando è stato nominato.
    "Se ci sono problemi, siamo pagati per risolverli" dice Meyer che da marzo assumerà la guida della Scala e si mostra pronto all'incarico anche se ammette di dover "scoprire tutto, saltare nelle cose". Un'idea precisa su quello che vuole per il teatro però ce l'ha. "Vorrei una Scala riconoscibile a livello internazionale per quanto riguarda l'opera italiana, dal '600 alla nostra epoca". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie