Time in Jazz con Rea, Molvær e Vanoni

Fresu, musica luogo di confronto, accoglienza e riflessione

(ANSA) - CAGLIARI, 18 GIU - Jazz e dintorni, ma anche una varietà di generi in un dialogo fra culture e mondi differenti, musica e luoghi. Time in jazz, atteso festival internazionale, ritorna dal 7 al 16 agosto a Berchidda (Sassari) e in altri 20 centri del nord Sardegna. Con un assaggio a Cagliari dove si è tenuto un concerto itinerante. Zoe Pia, clarinetto, e Pierpaolo Vacca, all'organetto, hanno attraversato alcune strade del centro cittadino arrivando davanti alla sede del Banco di Sardegna, dove si è unito, con la sua tromba, Paolo Fresu, direttore artistico di Time in Jazz e artista di fama internazionale. La parata è passata dal porto "con uno sguardo aperto a chi arriva da altre terre", ha sottolineato Fresu.
    Ricco il parterre di ospiti della 32/a edizione per un cartellone eterogeneo che spazia da Omar Sosa e Yilian Cañizares, Nils Petter Molvær, Jaques Morelenbaum, la signora della canzone italiana, Ornella Vanoni, sul palco a ferragosto in una serata con il liscio "trasversale" dell'Orchestra Mirko Casadei.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA