Whitney Houston in tournée come ologramma

Accordo con gli eredi per resuscitare legacy diva di Bodyguard

NEW YORK - Dopo Maria Callas, Roy Orbison e Frank Zappa, Whitney Houston torna in scena dopo la morte. Un ologramma della leggendaria diva di "Bodyguard" intonerà brani celebri come "I Wanna Dance With Somebody (Who Loves Me)" e "The Greatest Love of All" con l'appoggio della band originale e dei cantanti di back-up tra cui il fratello Gary. Il progetto è frutto di un accordo tra gli eredi della Houston, che è morta nel 2012, e Primary Wave, una società specializzata nel marketing di brani classici.

Finora Pat Houston, la moglie di Gary e l'esecutrice testamentaria della cantante, aveva respinto ogni offerta di commercializzare il successo della cognata, ma ora ha cambiato idea. Oltre al tour dell'ologramma sono in cantiere un musical a Broadway, uno spettacolo in stile Las Vegas e un album di brani ancora inediti i cui diritti sono ancora in mano alla Sony: tutto con l'obiettivo di risvegliare il potenziale commerciale di un brand celebre rimasto "in sonno". Dopo tutto Whitney Houston è ancora un nome planetario: "E' una questione di tempi. Per gli ultimi sette anni è stato difficile. Ora è l'ora essere strategici", ha detto al New York Times la Houston che è stata anche per anni anche la manager della cantante.

In base all'accordo, Primary Wave acquisterà dagli eredi il 50 per cento degli asset che comprendono diritti d'autore di film e musica e il diritto a sfruttare il nome e l'immagine. Un ologramma della diva doveva già debuttare nel 2016 in duetto con Christina Aguilera, ma gli eredi all'ultimo momento avevano fatto marcia indietro: non era ancora all'altezza. All'apice della carriera Whitney era una macchina per far soldi con 11 successi "number one" e decine di milioni di dollari di album venduti in tutto il mondo. Nel 1992 con "Bodyguard" si era unita a un piccolo gruppo di star capaci di uguale successo nella musica e al cinema. Gli eredi cercano di resuscitare questa reputazione. "Prima che morisse, c'è state troppa negatività attorno al suo nome. Non si parlava più della musica, gli scandali personali ne avevano oscurato la legacy e la gente ha dimenticato come era grande", ha detto la Houston.

Beneficiari dell'accordo sono oltre a lei, la madre di Whitney, Cissy, e i due fratelli Gary e Michael. Per Primary Wave, fondata nel 2006, è l'ultimo in una serie di intese per cataloghi di artisti 'vintage' con nomi al platino come Smokey Robinson, Def Leppard e Paul Anka.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA