Natale all'Auditorium da Argerich a Piovani

Decine di appuntamenti. Dosal, fabbrichiamo cultura artigianale

ROMA - Il racconto tra palcoscenico e vita di Lina Sastri, Appunti di viaggio; il concerto di Martha Argerich con Mischa Maisky e Antonio Pappano; il 'Rendez Vous with Marlene' di Ute Lemper; I Cavalli di Battaglia di Gigi Proietti, Roma e la romanità protagonisti con Tosca (in uno spettacolo dedicato a Gabriella Ferri) e Luca Barbarossa, che proporrà diversi eventi anche nel cartellone 2019. E ancora, fra gli altri, Max Gazzè con La favola di Adamo ed Eva - 20/o anniversario, Sergio Cammariere, Irene Grandi, Giovanni Allevi, il festival e la mostra dedicati al Gospel, Richard Galliano, il viaggio fra le canzoni di Mogol e Battisti, Lisa Gerrard, Ambrogio Sparagna e La Chiarastella, Mario Biondi.

Sono solo alcuni delle decine di appuntamenti per Natale Auditorium 2018, all'Auditorium Parco della Musica di Roma dall'8 dicembre al 6 gennaio, cui si aggiungono gli eventi di Natale alla Casa del jazz, 16 concerti dal 6 dicembre al 5 gennaio. "La nostra è una fabbrica di cultura artigianale. In ogni prodotto mettiamo anima, vita e cuore. L'Auditorium Parco della Musica è uno spazio per la famiglia e in queste giornate vogliamo rifletta gioia e un vero feeling natalizio" dice José R. Dosal, amministratore delegato di Musica per Roma. Uno 'spirito' arricchito dall'allestimento negli spazi fuori dall'Auditorium (ora gestiti direttamente da Musica per Roma) del mercatino di Natale e della pista di pattinaggio su ghiaccio. Un insieme di eventi che contribuisce a rendere la struttura sempre più popolare e aperta alla città: "L'Auditorium Parco della Musica di Roma anche nel primo semestre del 2018 regala numeri in crescita, con +3% di presenze e +13% di incassi" sottolinea il presidente della Fondazione Musica Per Roma, Aurelio Regina. Tra i debuttanti all'Auditorium c'è Lina Sastri, che definisce Appunti di viaggio (11 dicembre) come "uno spettacolo senza copione, un modo libero attraverso musica, parola e danza di raccontare e provare a condividere con la gente l'unica cosa che conta, oggi più che mai, l'emozione e la bellezza che noi artisti abbiamo avuto la fortuna di avere in dono".

Luca Barbarossa riprende il filo del suo ultimo album e tour 'Roma è de tutti' con due concerti evento (22 e 23 dicembre), ricchi di ospiti. Saranno i primi due appuntamenti ideati dal cantautore nell'ambito della 'Carta bianca' ricevuta da Dosal per un programma di eventi che continuerà nel 2019, da incontri/concerti insieme a grandi colleghi sui capolavori della canzone a La notte dei miracoli, racconto degli artisti romani di nascita, ma anche d'adozione, come Fellini e Lucio Dalla. "L'obiettivo - dice Barbarossa - è cercare di trasmettere una romanità un po' diversa da quelle di Mafia capitale e Romanzo criminale, quella basata sul talento, sulla voglia di esprimersi". Un tema al centro anche del viaggio di Tosca, sul palco il 31 dicembre, con 'Romana, il concerto', dedicato a Gabriella Ferri, "l'artista grazie a cui faccio questo mestiere. L'ho vista in teatro da bambina e mi ha folgorato".

Ambrogio Sparagna propone La Chiarastella (4 e 5 gennaio), l'orchestra di musica popolare, formata, aderendo al progetto della Caritas Come in cielo, così in strada, con musicisti, cantori provenienti da varie parti del mondo, che caratterizzano la vita 'di strada' della capitale. "Si valorizza la musica nella sua capacità di mettere ponti e togliere muri - dice Sparagna - mi piacerebbe chiudere il percorso dell'orchestra con un concerto a Betlemme". Il fisarmonicista porterà l'atmosfera natalizia anche all'Aeroporto Leonardo da Vinci, esibendosi il 10 dicembre con zampognari e suonatori di ciaramelle che vengono da Amatrice. Dosal anticipa anche qualche nome dei protagonisti dell'estate 2019: Skunk, Anansie, Tears for Fears, Diana Krall e Toto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA