Red Canzian, in nuovo album note che amo

Dopo Sanremo ex Pooh pubblica "Testimone del tempo"

È un itinerario musicale tra il pop, il rock e le note prog degli inizi, quello intrapreso da Red Canzian per il nuovo album 'Testimone del tempo', in uscita oggi. In scaletta, l'ormai ex Pooh, ha messo tredici brani, compreso quello presentato la scorsa settimana al Festival di Sanremo, 'Ognuno ha il suo racconto'. "Questo è un album maturato lungo una vita - ha raccontato Red Canzian - perché ci sono le influenze di tutta la musica che ho sempre amato, dai Beatles ai Genesis, passando per i Pooh, i Mamas and Papas e tanto altro". Nel riassunto in musica di tutti, o quasi, i gusti musicali di Canzian, hanno messo lo zampino in veste di autori anche una lunga lista di colleghi. Se Ermal Metà ha infatti firmato 'Da sempre' e Miki Porru il brano sanremese (oltre a 'Cosa abbiamo fatto mai'), Enrico Ruggeri ha messo la firma su 'Per cercare di capire le donne' e 'Meravigliami ancora', quest'ultima cover di Johnny Hallyday. "Ho anche provato ad organizzare un duetto con lui - ha detto Canzian a proposito della voce da poco scomparsa - ma purtroppo non ce l'ha fatta". Alle prese con la 'penna', per i testi di Canzian, si sono trovati anche Renato Zero (per la prog 'Cantico'), Ivano Fossati ('Tutto si illumina'), ma anche diversi altri.

"Ho passato tutta una vita in mezzo a tanti generi musicali - ha detto Canzian - e tutti meritano di essere non solo ascoltati, ma anche vissuti. Non esiste musica di sottofondo e se sto facendo altro rispetto all'ascoltare, a casa non metto mai musica". Per presentare il nuovo album ai giornalisti, Canzian ha scelto lo stesso luogo che aveva ospitato l'ultima conferenza stampa dei Pooh. "Non è un caso ripartire da qui - ha spiegato l'ormai ex - perché ho voluto mettere un punto. Sarebbe bello se da domani si pensasse a noi come singoli. Poi è normale che sarò per sempre e per tutti l'ex Pooh, lo si fa ancora con Paul McCartney per i Beatles, figuriamoci con Red Canzian". Dopo una serie di instore per incontrare il pubblico, per la voce (e il basso) della nuova 'La notte è un alba' che proprio quarantacinque anni fa, in questi giorni, cominciava a suonare con i Pooh, sarà la volta di intraprendere un nuovo tour pensato per i teatri. "Le date già organizzate saranno solo l'inizio - ha raccontato un entusiasta Canzian - perché di concerti vorrei farne almeno un centinaio. Lo spettacolo musicale sarà legato ad un film che parte dalle immagini di un bambino (il piccolo Bruno Canzian in arte Red, ndr) che gioca con le manopole di una grande radio portata a casa da papà. Sarà un viaggio di due ore attraverso tutte le mie musiche del cuore". Il tour partirà il 4 maggio dal Gran Teatro Geox di Padova e a tra avanti fino al 27 dello stesso mese, con chiusura al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA