Killswitch Engage, nuovo album e data a Milano

Oggi esce 'Incarnate', il 15 giugno live all'Alcatraz

I Killswitch Engage, pionieri e punto di riferimento del metalcore, pubblicano il loro settimo album in studio: 'Incarnate', in uscita oggi 11 marzo per la Roadrunner Records. La band sarà a Milano per un’unica data italiana il 15 giugno all’Alcatraz: special guest della serata saranno Architects, August Burns Red, Atreyu e Bury Tomorrow.

"Incarnate" contiene un'incredibile quantità di nuovi anthem, pronti a infiammare ancora una volta il mondo della musica heavy. Un insolente grido che scaccia il passato, che allontana cicatrici che riemergono, "Cut Me Loose" piacerà a chi lotta con ansia e depressione. "Hate By Design" sfida l'abitudine di abbattersi quando ci si dovrebbe rialzare, mentre “It Falls On Me” riflette il viaggio solitario di Jesse Leach fatto di profonde riflessioni e meditazioni risultando il brano più intenso e spirituale del disco. “The Great Deceit” è la canzone più “heavy” di "Incarnate", un feroce sermone contro la corruzione che affligge governi, organizzazioni religiose e altre istituzioni.

"Mi sono trovato tra luce e ombra, alla ricerca di un equilibrio e di pace", spiega il cantante con onestà e umiltà. "Non avevo perso la fede ma non riuscivo a digerire le contraddizioni del dogma e di tutti i suoi insegnamenti". Leach ha esposto il suo cuore come mai prima d'ora, uscendo da questa esperienza della creazione di "Incarnate" come una persona nuova. È un album di rigenerazione e ridefinizione di una band che ancora domina la scena. Leach è più sicuro ed ispirato che mai in "Incarnate" ma non è stato un obiettivo facile da raggiungere. È tornato nella band, che ha contribuito a fondare, dopo che il processo di scrittura per "Disarm the Descent" era praticamente concluso e i KSE erano pronti a tornare on the road. Dopo il lungo tour, Leach era determinato a lasciare una personale e definitiva impronta nel nuovo album. "Questo disco doveva rappresentare al meglio il punto in cui mi trovavo nella mia vita. Mi sono preso due settimane per riflettere sulla mia anima. Mi sono sentito un po' depresso e per questo ho scritto alcuni passaggi molto oscuri", confessa Leach. "Una volta terminato l'album ho capito di essere cambiato. Ero una persona diversa. Non mi era mai successo prima". Leach imputa gran parte della creatività di "Incarnate" alla sfida ai compromessi della band. "Come persona creativa mi rifiuto di salvare ogni cosa sul cellulare. Mi rifiuto di ignorare anche la più piccola idea. Non mi preoccupo delle scadenze o degli aspetti puramente commerciali delle cose. Pubblicare un album che non rispecchi la nostra anima significherebbe fare un grande torto a noi stessi e ai nostri fan".

Nella loro carriera i KSE hanno collezionati numerosi successi. Pubblicato nel 2002, "Alive or Just Breathing" è stato certificato argento in UK come i successivi "The End of Heartache" (2004) e "As Daylight Dies" (2006), entrambi certificati oro in America con oltre mezzo milione di copie vendute. I più recenti "Killswitch Engage" (2009) e "Disarm the Descent" (2013) hanno debuttato nella Top 10 della Billboard 200. Al suo annuncio, "Incarnate" era già tra gli album metal più attesi del 2016 secondo Rolling Stone. Il primo singolo “Strength of Mind” è stato presentato sulla piattaforma postmoderna Nerdist e la band è stata celebrata da Revolver Magazine con un'esclusiva cover a tema Star Wars poco prima della proiezione nelle sale dell'ultimo capitolo della saga "Star Wars: Il risveglio della Forza". Nulla di nuovo per i Killswitch Engage. La band è sempre stata presente nel cuore della cultura pop e non solo, come dimostrano le molte e passate collaborazione trasversali, tra qui quella con la serie HBO “Il Trono di Spade”, con il circuito WWE, con i brand videoludici “God of War”, “Guitar Hero” e “Resident Evil” e con il mondo del cinema con “Freddy vs. Jason”. Due nomination ai Grammy, tre Metal Hammer Golden Gods Award e due Boston Music Award sono solo una piccola parte dei risultati ottenuti con il loro lavoro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA