Stadio, strano vincere in epoca talent

"Non ci abbiamo mai creduto, anche se Vasco ne era sicuro"

(ANSA) - TORINO, 17 FEB - "Ancora adesso non ci credo che abbiamo vinto, anche se Vasco ce l'aveva detto, 'andate a Sanremo e spaccate'. Ma non ci abbiamo mai creduto. Abbiamo anche festeggiato la sera prima perché non ci avevano escluso, la vittoria è stata una cosa pazzesca, adesso per qualche giorno ci divertiamo a fare le star, poi torniamo alle nostre cose".
    Così Gaetano Curreri e gli Stadio, a quattro giorni dalla vittoria a Sanremo, hanno salutato il folto pubblico che li ha accolti stasera, in coda alla libreria Feltrinelli a Torino.
    "Certo che suona strana la nostra vittoria quando il mondo discografico ha così tanto investito sui talent - ha aggiunto - credo sia piaciuta la canzone. Che io avevo pensato per Vasco, ma che era rimasta per un po' senza testo. Mi viene da dire che questa vittoria ce la siamo sudata con anni di musica".
    "La gente per la strada ci dice che è stata una vittoria 'meritata', che soddisfazione", ha aggiunto Giovanni Pezzoli, batterista. Gli Stadio partono con il tour il 13 a Bologna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA