Elio e le Storie Tese, tour nei palazzetti

Milano (29/4) e Roma (7/5) le date, a inizio 2016 nuovo album

(ANSA) - MILANO - Elio e le Storie Tese portano il loro mondo satirico e stralunato nei palazzetti. "Dopo tanti anni di concerti ci eravamo accorti di non aver mai fatto uno spettacolo vero, tutto nostro", ha detto Elio a Milano presentando le due date ad Assago (Mediolanum Forum, 29 aprile) e Roma (Palalottomatica, 7 maggio) con le quali il gruppo promette di rendere giustizia a 30 anni di invenzioni musicali ma anche sceniche e visuali. "Vogliamo convogliare tutto le idee scartate, fin da quelle un po' raccattate delle nostre origini, in qualcosa che sara' piu' di un solito concerto", ha raccontato Elio, il frontman degli Elii, che in questi mesi gode anche del riflesso dello straordinario successo di XFactor di cui e' giudice insieme a Fedez, Mika e Skin.

Ora, 23 anni dopo una storica data al Palatrussardi il gruppo si sente pronto a tornare sui piu' grandi palcoscenici con uno show altrettanto grande, strutturato fra nuove sorprese e richiami al passato: "Ci saranno momenti che simboleggeranno le fasi della nostra carriera, ma senza fare un amarcord triste", spiega Rocco Tanica. Il minitour, prodotto da F&P Group, e' ancora in via di definizione sia per eventuali date successive a Milano e Roma, sia nell'aspetto dello spettacolo che dovrebbe coniugare effetti scenici e video: per ora sono stati annunciati un set acustico eseguito su un mini-palco al centro dell'arena e un corpo di ballo di MILF. Gli spunti pero' non mancano, presi di peso dalle trame di canzoni che, come spiega Elio, sono esse stesse piccole pie'ce: "Con il consenso dei vigili del fuoco ci piacerebbe finalmente mettere in scena il 'tripudio di miccette' di 'Supergiovane'", ipotizza Faso. Ma in quello che per ammissione iperbolica di Elio sara' "la risposta italiana ai megatour degli stranieri che ci invadono artisticamente" non si trattera' solo di fuochi d'artificio: cosi' nei palazzetti potrebbero far capolino alcune delle guest star di 30 anni di carriera come Enrico Ruggeri, Riccardo Fogli o Giorgia.

Il tour, intitolato Piccoli Energumeni ("Siamo un po' teneri ma pur sempre invasati") seguira' l'uscita di un nuovo disco in arrivo a inizio 2016: in scaletta, oltre al singolo 'Il primo giorno di scuola' titoli come 'Aznalubma' ("Raccontiamo il mondo visto dallo specchietto retrovisore", spiega Rocco Tanica), 'Femminiello che vivi a Napoli' e 'Energumena', mentre tra i temi si tocchera' la Cina e l'abuso di termini anglofoni ("Ormai l'italiano sta diventando maltese", dice Elio). Una chicca che potrebbe essere inclusa come bonus track e' l'inedita 'Al mercato di Bonn', parodia che parla della strofa perduta di 'Tanti auguri a te' cantata con Paola Cortellesi in 'Cicciput' e scartata per motivi di diritti d'autore: "Quando abbiamo saputo che il brano era diventato di pubblico dominio - svela Faso - abbiamo pensato subito a farla uscire in qualche modo". Nel disco tornera' anche in veste di coproduttore uno storico collaboratore del gruppo, Claudio Dentes, il cui ultimo lavoro in studio con gli Elii risale al 1999. Il gruppo ha presentato oggi anche due sorprese per i fan: una serie di miniature delle teste dei sei Elii (i 'Formalini', mascotte del tour) e un cofanetto in vendita dal 20 novembre intitolato 'Cacolatini' contenente i tre primi album recentemente rieditati, memorabilia e un 'Gioco dell'Oco' ("Il nostro guanto di sfida a quello della Nannini", scherza Rocco Tanica). I biglietti per le due date nei palazzetti saranno in vendita da domani pomeriggio.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA