I 60 anni di Zucchero, una vita in blues

Carriera da 60 milioni di dischi venduti e collaborazioni eccellenti

Dovrà prendere un bel respiro per spegnere le candeline sulla torta che lo attendono: Adelmo "Zucchero" Fornaciari festeggia 60 anni (il 25 settembre), oltre 40 dei quali passati nel mondo della musica. Una carriera intensa che gli ha regalato grandi soddisfazioni: oltre 60 milioni di dischi, con Oro, incenso e birra per lungo tempo il più venduto nella storia della musica leggera italiana nel mondo, la prima esibizione di un artista occidentale al Cremlino nel 1990 dopo la caduta del muro di Berlino e l'unico artista europeo a partecipare nel 1994 al Festival di Woodstock. Vanno poi ricordate le numerose collaborazioni internazionali, da Joe Cocker a Ray Charles, passando - solo per citarne alcuni - per Sting, Eric Clapton, Peter Gabriel, Mark Knopfler, Miles Davis, B.B. King, Iggy Pop, U2.

E l'ultima sua apparizione live è stata, a sorpresa, una ventina di giorni fa proprio al PalAlpitour di Torino nella seconda data del tour di Bono Vox e compagni, chiamato dalla band irlandese sul finale per accompagnarli in I still haven't found what I'm looking for.

Innumerevoli anche i lavori con i colleghi italiani, tra i quali spiccano quelli con Luciano Pavarotti, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Mina, Jovanotti, Vasco Rossi, Pino Daniele, Claudio Baglioni e Ligabue. Sessanta anni e la voglia di non appendere la chitarra al chiodo, tanto è vero che ha già annunciato 10 date per settembre 2016 all'Arena di Verona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA