Moda: Michael Kors all'Onu contro fame nel mondo

stilista americano ha rinnovato sostegno al World Food Programme

(ANSA) - NEW YORK, 22 OTT - Michael Kors porta alle Nazioni Unite la sua strategia nella lotta alla fame nel mondo: lo stilista americano, 60 anni, ha rinnovato i suo sostegno al World Food Programme, l'agenzia di cui e' ambasciatore di buona volontà, con una nuova capsule collection i cui ricavi sono interamente destinati alla campagna Watch Hunger Stop. Con Kors sono venute al Palazzo di Vetro l'attrice Lupita Nyong'o e la responsabile del WFP per il Nicaragua Antonella D'Aprile. Al centro della discussione, moderata dalla scrittrice e artista Cleo Wade, il ruolo vitale dei pasti scolastici nella lotta contro la fame. "C'e' questo proverbio, la carita' comincia a casa, e io sono stata cresciuta con questa filosofia e anche a considerare la filantropia parte della mia responsabilita' umana, ha detto la Nyong'o. "Nessuno può' fare tutto, ma tutti possono fare qualcosa", ha aggiunto la D'Aprile: "Tornate nelle vostre comunità, parlate di questa campagna, parlate di quel che ha detto recentemente Lupita sui social media: ci sono cose sbagliate, ma le possiamo aggiustare". Kors ha ribadito che "la fame e' un problema risolvibile, c'e' cibo abbastanza nel mondo. Dobbiamo fare rumore, far sapere alla gente che puo' fare qualcosa. La realtà' e' che istruzione e nutrizione prese assieme sono un incredibile win-win'". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA