A Pitti sfila il Baudelaire di Givenchy

Clare Waight Keller a Villa Palmieri con i suoi Fiori del male

(ANSA) - FIRENZE, 12 GIU - Sfila a Firenze, nei giardini di Villa Palmieri, tra piante e aiuole che disegnano labirinti di verde intenso, il giovane Charles Baudelaire disegnato da Clare Waight Keller, direttrice creativa della maison Givenchy, ospite d'onore di Pitti Uomo 96. Il poeta maledetto de "I fiori del male" viene evocato dalla designer inglese che ha realizzato l'abito da sposa di Meghan Markle attraverso completi con giacche tre bottoni o doppio petto, dai volumi ampi, che sposano nuance di chiaroscuro, per superfici la cui narrazione evoca la poesia tenebrosa di Baudelaire. Una sfilata dove anche le modelle indossano i capi maschili, a conferma che lo stile a-gender è quello vincente tra le sfilate viste a Pitti finora.
    La palette si tinge infatti delle sfumature pallide della rosa damasco, del panna, del blu polvere e del rosso, affiancate dai toni notturni del blu notte, bordeaux e canna di fucile.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA