Nuova opera onirica di Galante-Lacman

Si tu le vois tu te vois, con collaborazione di Mirko Cannizzaro

(ANSA) - ROMA, 9 OTT - Divina sproporzione è la mostra curata da Valentina Guidi Ottobri, che presenta a Roma (Galleria Secondo me), Si tu le vois, tu te vois (Se lo guardi ti vedi), la nuova opera di design realizzata da Maurizio Galante e da Tal Lancman, in collaborazione di Mirko Cannizzaro, creatore di forme luminose. Dopo Il Leone e l'Unicorno, presentata al Musée la Monnaie a Parigi per AD Intérieurs, il trio ha realizzato un'opera nata da un percorso concettuale che parte dal tema della mostra, il cui intento è dare una visione nuova della definizione di brutto e di bello, rivisitando l'estetica dei canoni classici, mirando a creare un percorso onirico in cui la percezione di disarmonia svela la forma. L'opera è costituita da uno specchio concavo circondato da un luminoso occhio azzurro, che deforma e illumina lo spettatore, mettendo in discussione la forma che siamo abituati ad attribuire a noi stessi e invitando ad esplorare gli aspetti più nascosti del nostro essere. Una sorta di strumento che riflette l'Io nascosto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA