Adesso anche l'abito da sposa è etico

Da Cangiari tinture bio e lo scialle diventa coda

(ANSA) - ROMA, 27 APR - Lo strascico dell'abito da sposa diventa uno scialle, un perfetto accessorio di stile e una tintura di colore biologico completa la metamorfosi di un abito che riscopre nuova vita. Un messaggio solidale quello di Cangiari (in dialetto calabrese "cambiare") primo marchio di moda eco-etica di alta di gamma in Italia, che passa attraverso tutte le sue creazioni, non solo quelle da sposa. Uno sguardo diverso al tema dell'etica e della sostenibilità ambientale, con un originale approccio sul riciclo e sulla trasformazione.
    Il marchio calabrese ha fatto dei temi dell'eticità e della sostenibilità ambientale la propria mission.
    "Etica ed Estetica sono inseparabili - dichiara Vincenzo Linarello, presidente di Goel, Gruppo Cooperativo, cui fa capo Cangiari. - I nostri capi contengono un messaggio di cambiamento e rappresentano una bellezza autentica, che non è solo estetica ma anche di valore e di rispetto sia per le persone che per l'ambiente".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA