Costume National, romantica poesia

Cappotto trasformista e abiti fluidi, desiderio contro marketing

(ANSA) - MILANO, 25 FEB - E' una donna romantica con un'attitudine poetica verso il futuro, che mischia il cappotto militare con l'abito con le ruches, quella portata in passerella da Costume National. Una collezione inno alla "slow fashion".
    "Bisogna fare meno, il rischio della moda - avverte il designer Ennio Capasa - è che lavorando troppo sul marketing si perda di vista l'idea di creare desiderio". Prendendo come muse donne con personalità spiccata e grande sensibilità come Bjork, Marina Abramovich e Yoko Ono, Capasa ha pensato a una moda fatta di pezzi unici: il cappotto trasformabile con abbottonature nascoste e pois di micropaillettes, abiti di lamé da giorno, completi pantalone in velluto cangiante, bluse e longuette di seta nera sciolta, pigiami con patchwork di stampe di foto di fiori realizzate da lui stesso. Quindi abiti-camicia in gessato con fili di lurex, ecopellicce ricamate, tute da aviatore di seta fluida, gonne svasate con taglio a vivo, tubini morbidi con ruche e cappotti lamé e stivali con stampa serpente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA