Westwood, rivoluzione in verde

Denuncia cambiamenti clima accompagna collezione autunno-inverno

(ANSA) - LONDRA, 21 FEB - Un'altra rivoluzione a 40 anni dalla rivolta punk, di cui fu pioniera e icona nella swinging London di David Bowie e non solo. Vivienne Westwood sceglie un tempio della chirurgia britannica, il Royal College of Surgeons of England, per presentare la sue creazioni autunno-inverno 2016-2017: una collezione tinta di verde, non tanto negli abiti quanto nel messaggio politico che ancora una volta l'accompagna.
    Non solo passerella ne' solo glamour a Londra, ma provocazione e impegno civile nel solco di un'invocata "Climate Revolution", a sfidare quei cambiamenti climatici che - alza la voce Dame Viv - minacciano di portare il mondo e l'umanita' all'estinzione.
    Lo stile e' inconfondibile: tagli asimmetrici; sovrapposizioni di materiali; rivisitazioni di 'classici della casa' come l'heart jacket o l'abito drappeggiato con top a corsetto; fantasmagoria di colori (dai blazer tinta unita ai cappotti stampati o scozzesi); scarpe a punta, con il tacco o senza, talora con vistosi calzini sotto il ginocchio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA