Homi: iraniani a caccia di Made in Italy

Cinque grandi buyers di Teheran a rassegna in Fiera

(ANSA) - RHO-PERO (MILANO), 31 GEN - Homi, la rassegna internazionale degli stili di vita in corso fino a domani nei padiglioni della Fiera di Milano è la prima occasione per gli operatori iraniani di stabilire relazioni di affari dirette e stabili per l'importazione nel paese Medio orientale di brand italiani dopo la fine, il 16 gennaio scorso, di un embargo durato quasi quaranta anni. E' arrivata per la prima volta una pattuglia di cinque grandi buyers iraniani mossi anche dalle stime che prevedono per l'export italiano verso l'Iran un ammontare di quasi 3 miliardi di euro di qui al 2018. "Siamo qui - hanno spiegato - per venire incontro alle richieste dei nostri clienti, aziende e catene commerciali, che cercano un vero prodotto italiano. Perché - hanno aggiunto - la cultura italiana è millenaria e vicina alla nostra". In Iran stando ai buyers sono richiesti prodotti che riguardano praticamente tutti i settori presenti a Homi (oltre, al fashion e alla meccanica): tessile, decorazione, accessori per la cucina e la tavola.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA