Donato Carrisi, il nuovo thriller 'La casa delle voci'

In libreria il 2 dicembre per Longanesi

 DONATO CARRISI, 'LA CASA DELLE VOCI' (LONGANESI, PP 400). 'Donato Carrisi torna con 'La casa delle voci', un thriller che si muove sul terreno fragile e accidentato delle relazioni familiari, che sarà in libreria il 2 dicembre per Longanesi, a un mese dall'uscita nelle sale del suo secondo film 'L'uomo del labirinto' con Toni Servillo e Dustin Hoffman.
    Lo scrittore, regista e sceneggiatore, mostra nel nuovo romanzo la partita che all'interno di ogni famiglia giocano le categorie di verità e finzione, realtà e illusione. Specialmente in quell'epoca della vita, l'infanzia, in cui i genitori sono la misura di ogni cosa.
    Il protagonista è Pietro Gerber, uno psicologo ma non come gli altri, conosciuto a Firenze come l'addormentatore di bambini. La sua specializzazione è l'ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini che spesso hanno vissuto eventi drammatici o sono in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui la polizia si serve per le indagini.
    Ma un giorno arriva in studio una paziente adulta, Hanna Hall, raccomandata da una collega australiana. La donna è tormentata da un ricordo che potrebbe non essere reale: un omicidio. Per capire se quel frammento di memoria, che risale a quando aveva dieci anni, corrisponde alla verità o è un'illusione, Hanna, che da bambina viveva felice nell'incantata "casa delle voci", ha un disperato bisogno di Gerber. Ha visto o ha assistito a un omicidio? E' lei l'assassina? Autore di bestseller internazionali, con ' La ragazza nella nebbia', dal quale ha tratto il film omonimo, Carrisi ha vinto il David di Donatello per il miglior regista esordiente. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA