Il thriller 'I Sotterranei del Colosseo' di Olivieri

L'esordio come autore Newton Compton dopo selfpublishing

MASSIMO OLIVIERI, "I SOTTERRANEI DEL COLOSSEO" (NEWTON COMPTON) - Con un romanzo di fantascienza e avventura 'I Sotterranei del Colosseo' Massimo Olivieri esordisce come autore Newton Compton. Dopo il successo nell'edizione autopubblicata il thriller è stato acquisito dalla casa editrice romana in una versione arricchita da un sequel e modificata in alcune parti, confermando il ruolo di fucina di nuovi talenti della Newton Compton, da sempre attenta al mercato del selfpublishing. Ambientata tra Roma e il vicino Abruzzo, la storia si spinge dal centro storico della città eterna fino alle montagne. Il Colosseo diventa scenario di un'avventura paranormale in cui storia antica e futuro si incontrano. Gaspare, il metronotte in servizio notturno presso il monumento, scopre nei sotterranei un laboratorio segreto dove gli alieni operano giorno dopo giorno, rapendo persone di tutte le nazionalità che vengono sequestrate per qualche minuto. Nei loro corpi viene installato un microchip impossibile da individuare. L'obiettivo è il controllo a distanza, quando torneranno nei loro Paesi sparsi nel mondo. E l'imminente visita a Roma del presidente degli Stati Uniti, non fa che complicare ulteriormente le cose. In un'impresa disperata, Gaspare proverà a salvare il mondo trovando un insperato aiuto negli alleati più improbabili: un generale dell'aeronautica in pensione, l'amico Alfonso, la sua vicina Anna e persino l'amministratore del condominio in cui abita. Una bizzarra ma efficace squadra in azione, che proverà a sventare il sinistro piano di controllo alieno, in un intrigo che lega a doppio filo extraterrestri e società civile.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA