'Munizioni' parte nel segno di Daphne Caruana Galizia

Il 16 ottobre i primi 2 titoli della collana diretta da Saviano

Sono in libreria dal 16 ottobre, giorno dell'anniversario dell'uccisione, nel 2017, della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, i primi due titoli della nuova collana 'Munizioni', diretta da Roberto Saviano e pubblicata da Bompiani. E sono proprio alcuni dei più importanti reportage di Daphne raccolti nel libro 'Di' la verità anche se la tua voce trema', scelti dai figli della giornalista Andrew, Matthew e Paul, che firmano la prefazione, insieme a Saviano, autore della postfazione, ad inaugurare la collana. Il libro sarà presentato il 15 ottobre al Teatro Ambra Jovinelli di Roma da Saviano con i figli di Daphne, moderati da Massimiliano Coccia, con letture di Valeria Solarino.
    Dagli esordi sulla carta stampata,, il libro arriva fino all'ultimo post su Running Commentary in cui la giornalista e blogger scriveva - il 16 ottobre 2017, poco prima che la Peugeot bianca su cui viaggiava saltasse in aria - "Ci sono corrotti ovunque si guardi, la situazione è disperata". 'Di' la verità anche se la tua voce trema' esce nella traduzione italiana di Mattia Faes Belgrado e Daniele Didero ed è una denuncia dei lati più scuri di Malta, dal narcotraffico al riciclaggio di denaro sporco, dall'influenza del regime azero sulla politica locale al ruolo di Malta nello scandalo dei Panama Papers, al sistema della vendita della cittadinanza maltese che vale il 2,5% del Pil dell'isola. 'L'altro volume è 'Fariña' di Nacho Carrettero, giornalista investigativo per El País, messo al bando dall'autorità giudiziaria spagnola per aver raccontato la storia del narcotraffico in Galizia che poi è stato riabilitato e ha scalato le classifiche di vendita.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA