Touring Club Italiano festeggia 125 anni a Milano

Esce il volume 'Prendersi cura dell'Italia bene comune'

(ANSA) - MILANO, 8 NOV - Il Touring Club Italiano, con i suoi 2mila iscritti, festeggia oggi i 125 anni dalla fondazione e per l'occasione pubblica il volume 'Prendersi cura dell'Italia bene comune', con cui fissa gli obiettivi del futuro: 'Costruire una visione', 'Ripensare il viaggio', 'Valorizzare la memoria', 'Tutelare l'eredità', 'Sostenibilità' e 'Innovazione', solo per citarne alcuni.
    Una pubblicazione a più mani, destinata ai soci, con saggi firmati da studiosi ed consiglieri dell'associazione, vecchi e nuovi, tra cui Romano Prodi, il cardinale Gianfranco Ravasi, Antonio Paolucci, Giuseppe De Rita, Antonio Calabrò, Nando Pagnoncelli, Livia Pomodoro e Salvatore Veca.
    Un club che sin dalla fondazione partecipò attivamente alla storia e allo sviluppo del Paese (ad esempio con la promozione della prima legge italiana per la protezione delle bellezze naturali del 1922 o l'istituzione dei primi parchi nazionali), alla sua tutela e conoscenza del territorio con l'idea della gite scolastiche (nata nel 1913), alla divulgazione attraverso le sue famose 'Guide'. "Il Touring di oggi - ha detto il presidente Franco Iseppi - ha deciso di rifocalizzare la sua funzione e le sue attività come associazione che si prende cura del nostro Paese. Ha acquisito un ruolo crescente di autorità morale che mette al primo posto l'interesse pubblico, quello del Paese, dei cittadini e del contesto ambientale e territoriale nel quale viviamo".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA