Buchmesse, 252 editori italiani a fiera

Da 16 a 20/10. Inaugura Spazio Italia sottosegretaria Orrico

(ANSA) - ROMA, 8 OTT - Saranno 252 gli editori e agenti letterari italiani presenti alla 71/ma edizione della Buchmesse, dal 16 al 20 ottobre a Francoforte. A inaugurare il padiglione italiano nella giornata di apertura, sarà il sottosegretario al ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo Anna Laura Orrico, accompagnata dal presidente dell'Associazione Italiana Editori-Aie, Ricardo Franco Levi. Il 16 ottobre saranno presentati anche i dati del Rapporto sullo stato dell'editoria italiana 2019.
    Lo Spazio Italia, stand collettivo italiano, riunirà 134 editori in oltre 500 metri quadrati e sarà la vetrina tricolore del più importante appuntamento internazionale per lo scambio dei diritti editoriali e per la promozione della cultura e dell'editoria italiana all'estero. Tra gli editori italiani presenti anche 4 aree regionali: Lazio, Piemonte, Sardegna e Veneto. La Buchmesse attende complessivamente più di 7.300 espositori da oltre 102 paesi, con la Norvegia paese ospite d'onore e un'offerta di circa 4.000 eventi.
    La tradizionale collettiva italiana - organizzata dall'Aie, dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ice - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane - si troverà nella Hall 5.0, stand C37 e C38.
    All'interno dello stand italiano è stata realizzata un'area incontri di circa 40 metri quadrati grazie al supporto dell'Agenzia Nazionale del Turismo Enit in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Colonia e Berlino. In questo spazio si svolgeranno incontri dedicati al pubblico professionale e istituzionale dal mercoledì al venerdì, mentre sarà aperto al pubblico generico nel weekend in un'ottica di avvicinamento al 2023, quando l'Italia sarà l'ospite d'onore.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA