Peccati Immortali tra bassifondi di Roma

Giallo di Cazzullo e Roncone in libreria con Mondadori

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Roma. Tra qualche anno. Salvini è caduto, dopo che un barcone di migranti è affondato davanti a un porto chiuso. Ora al governo ci sono il Pd e il Popolo dell'Onestà. Ma il premier è debole, e il nuovo ministro dell'Interno prepara un piano per prendere il potere. Su questo scenario si apre il giallo dei giornalisti de Il Corriere della Sera, Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone, dal titolo "Peccati immortali", in libreria dal 24 settembre con Mondadori. In un vortice di colpi di scena, delitti e situazioni grottesche, drammi e farse, i due autori portano il lettore nei bassifondi e nell'empireo della capitale, nei campi della mafia nigeriana e nelle feste dei padroni di Roma, sino alle stanze segrete del potere e in fondo agli abissi dell'animo umano. Il racconto, tra personaggi reali e altri immaginari, consegna il ritratto del nostro Paese, del nostro popolo, del nostro tempo. E quando tutti i nodi sembrano sciogliersi, ecco che si profila la vera minaccia che incombe sulla cristianità.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA