Atwood, volevano rubare 'I Testamenti'

Dal 10 settembre in libreria seguito del 'Racconto dell'ancella'

(ANSA) - ROMA, 10 SET - Il countdown è terminato. Finalmente si può tenere fra le mani 'I Testamenti' di Margaret Atwood, l'evento letterario dell'anno, seguito del 'Racconto dell'ancella', pubblicato in Italia da Ponte alle Grazie nella traduzione di Guido Calza. Il totale segreto sulla trama fino al lancio mondiale, il 10/9, rotto da Amazon che ha fatto per errore circolare alcune copie, ha scatenato i fan e lettori di tutto il mondo. "L'alone di segretezza intorno al libro è legato al fatto che ci sono stati dei tentativi di furto del manoscritto. Spedendo false email hanno provato a ottenere copie digitali del romanzo durante la lavorazione. Fortunatamente questa volta non ci sono riusciti. Non sono riusciti neanche a rubare dagli stampatori, come fecero per Harry Potter. Beh, è stato un po' come essere in una spy story: con nomi in codice, numeri segreti. Mi piacciono molto questo tipo di cose" spiega all'ANSA la Atwood. "Ne I Testamenti il regime di Gilead si è evoluto: è un regime nel suo periodo di mezzo" spiega.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA